"FUSSATOTI" RITORNATE VIRTUALMENTE ALLE VOSTRE ORIGINI"

 

       SOPRALLUOGO del 01/07/2007 ALLA GROTTA DELLA LAMIA

Domenica primo luglio 2007, il presidente dell'Associazione Culturale "I Fossatesi nel Mondo" e i componenti del Direttivo, i soci Gianni Crea e Fabio Macheda, hanno accompagnato l'amico del Sito www.geoastrovulcanologia.eu Demetrio Calafiore e la sua ragazza Emanuela alla Grotta della lamia. L'escursione aveva come oggetto la verifica dello stato attuale della Grotta, la sua importanza dal punto di vista geologico. Sono state scattate numerose foto e girato un piccolo filmato. Abbiamo scoperto la volta dell'androne ricoperta da splendide conchiglie fossili di origine marina, e la colorazione delle stalattiti, di un marcato verde chiaro denota un'alta presenza di rame nei minerali sciolti dal perenne stillicidio di gocce d'acqua. Ci ha fatto gentile compagnia l'Assessore alla ComunitÓ Montana Versante dello Stretto, il Dottore Ugo Suraci, quanto mai, anche lui interessato a visitare un sito di cui ne aveva sentito parlare ma che non aveva visto mai. La sua presenza, invitato dall'Associazione aveva lo scopo di sensibilizzare la ComunitÓ Montana a valorizzare la localitÓ con interventi mirati a partire dalla viabilitÓ per raggiu7ngre la Grotta, apposita segnaletica che ne indichi giÓ dal Bivio della Statale 106 la posizione esatta della Grotta e come raggiungerla. Il Dottore Suraci, meravigliato dallo stato di conservazione della stessa ha preso con i presenti impegni per gli interventi necessari da attuare nell'immediato futuro. I nostri amici del www.geoastrovulcanologia.eu, grazie al loro interessamento, ci hanno fornito gli indirizzi del Gruppo Speleologo della Calabria, a cui quanto prima sarÓ inviata una richiesta formale di intervento ed esplorazione della stessa. Grazie ancora alle notizie che ci sono state fornite siamo venuti a conoscenza che la Lamia Ŕ regolarmente censita nel patrimonio delle grotte della regione Calabria con la sigla CB 379, ci˛ sta a significare che la nostra Lamia Ŕ conosciuta ben oltre i confini del nostro Comune e, probabilmente ci sarÓ pi¨ facile fare intervenire chi ha la competenza a rendere agibile e valorizzare la stessa. A seguire alcune delle immagini pi¨ suggestive scattate dai nostri amici.

 

A sinistra:

Pronti per la visita alla Grotta della Lamia

A sinistra:

La radura di pini poco prima di raggiungere il viottolo che porta alla grotta

A destra:

Un secolare castagno si erge solitario in mezzo al verde della radura

A sinistra: Verde radura con ginestre in fiore

 

A destra:

Avvicinandosi alla Lamia la natura diventa pi¨ selvaggia e pi¨ aspra  

A destra:

La folta vegetazione nei pressi della grotta

 

 

 

A sinistra:

Il dottore Ugo Suraci, Assessore della ComunitÓ Montana versante dello Stretto percorre il viottolo che dalla radura porta all'ingresso della grotta

 

Ingresso secondario della grotta Il presidente dell'Associazione sembra reggette le due possenti stalattiti

Sopra:

Il Dottore Suraci nell'androne principale con altri visitatori

Una improvvisa sorpresa su una parete interna. Una meravigliosa falena in via di fossilizzazione attaccata ad una colonna.

Gli amici Demetrio ed Emanuela

L'Assessore Suraci, stanco, ma soddisfatto per aver visto qualcosa di interessante

Sulla via del ritorno
I Panorami che si godono dall'ingresso della grotta. vallate selvagge dalla natura incontaminata

 

contatori internet