I FOSSATESI AL TOCATI

VERONA 27 SETTEMBRE 2008

Si ringrazia l'Associazione Giochi Antichi di Verona che, invitando la nostra Associazione, ci ha dato l'opportunità di fare pubblicità positiva alla nostra terra di provenienza e nello stesso tempo ci ha consentito di conoscere tantissimi altri amici che hanno voglia di divertirsi giocando.

Clicca sulle foto per ingrandirle

 

Il manifesto Ufficiale del Tocatì 2008

I Fossatesi, con la maglia ufficiale del Tocatì, a Verona

Quando, il Presidente dell'Associazione Culturale "I Fossatesi nel Mondo", ricevette dall'A.G.A. (Associazione Giochi Antichi) di Verona l'invito a partecipare al Festival Internazionale dei Giochi di Strada, rimase allibito e meravigliato. Tramite questo sito, qualcuno di loro aveva visto qualche foto dei giochi che abbiamo effettuato nell'agosto del 2007 in occasione del I° Raduno Mondiale dei Fossatesi. Ritenuto che i giochi che abbiamo praticato fossero molto interessanti, ci è stato richiesto la spiegazione e le modalità di effettuazione in particolare del gioco di "Bbrigghja" e di "Mazza e "piridhu". Il primo completamente sconosciuto nelle modalità di esecuzione e nelle regole. Abbiamo inviato il regolamento, per quanto lo ricordavamo, dopo avere chiesto informazioni a qualche anziano che lo avesse praticato in gioventù. (Ci è stato chiesto anche nella versione dialettale). Nel mese di giugno 2008 ecco che ci è arrivato l'invito ufficiale da parte del Direttivo dell'Associazione A.G.A., presieduto da Paolo Vigo e la speciale convenzione di partecipazione compilata così come ci era stato chiesto

Sabato 27 settembre, a Porta Borsari, dalle ore 09.30 fino alle ore 19.00 la dimostrazione del gioco a piccoli e grandi, con la spiegazione del regole, il modo migliore per lanciare u bbrigghju e le tecniche per colpire il RE. Dopo pochi minuti di rumore, avevamo chiesto dello sterrato, ma non è stato possibile, ci siamo dovuti adattare ai lastroni di pietra. Il rumore del legno sulla pietra ha subito attirato l'attenzione dei passanti ed in particolare dei loro figli o nipoti.

Nello stesso orario la Squadra di "Mazza e Piridhu" composta da Nino Foti, Fabio Macheda, Enzo Sgro e Mimmo Pellicanò effettuava le gare di qualificazione al torneo Internazionale di Lippa, così viene chiamato, nel cortile di Piazza dei Signori, a poca distanza da Piazza Erbe, Centro di Verona. Purtroppo non ci è stato possibile auto fotografarci mentre giocavamo e le foto che pubblicheremo sono di altre squadre. Alle prese con un regolamento a noi sconosciuto, pieno di trappole e tranelli abbiamo disputato la prima gara contro la Squadra di Lucca, molto più preparata di noi, ma comunque alla nostra portata. Una gara dignitosa con lanci spettacolari e ricugghjuti perfette. Ma non c'è stato nulla da fare. In attesa della seconda gara alle ore 14,00 tutti a dare una mano ai nostri amici di Porta Borsari, alle prese con persone adulte e bambini sempre più numerosi. Nelle foto seguenti alcuni momenti tra la squadra femminile di Verona e la Squadra di Feltre.

Nella foto a destra il trofeo consegnato, come a tutte le altre squadre partecipanti, alla nostra squadra di Fossato Ionico. Come si vede nella foto le misure sia della mazza che du piridhu sono più piccole rispetto a quelle normalmente utilizzate da noi. (40 centimetri la mazza e 12 centimetri u piridhu). Anche questo è stato un grosso handicap per la nostra squadra, che nella seconda gara contro il Cuneo ha dovuto cedere il passo. Nell'ultima partita contro il Pola, con la forza dell'orgoglio dopo qualche piccolo errore da parte dei giudici il punteggio finale è stato solo di cinque punti inferiore a quello realizzato dalla squadra avversaria. Comunque tre gare di buona qualità tecnica, di ottima impostazione della squadra. Enzo Sgro secondo gli arbitri e gli avversari è stato miglior battitore del torneo.

Intanto a Porta Borsari i notri amici: Mimmo Ficara, Gianni Dorsetti, Gianni Morabito, Paolo Fallara e sua moglie Danielle, che ci hanno raggiunto apposta dalla Francia, sono alle prese con un numero di giocatori che, man mano che trascorre il tempo, è sempre più numeroso e più esigente. A proposito si ringrazia in modo particolare le due signore inviate dall'U.S.S.L. per assistere i diversamente abili nel corso del gioco, una bionda ed una bruna, di cui non ricordo il nome e ne chiedo scusa, che ci hanno dato una grossa mano nel tenere l'ordine tra i piccoli, in attesa del turno di lancio, nel recuperare i birilli e le monete rappresentate da tondelli di acciaio. Nel pomeriggio una grossa folla di gente in attesa di giocare, persone che volevano sapere la nostra provenienza, gremiva tutto lo spazio riservatoci. A fianco il cartello posto davanti allo spazio ludico che ci era stato riservato con la provenienza del gioco, la sua storia e l'Associazione che lo ha presentato

Alle ore 18.30, nonostante ci fosse presente parecchia gente, abbiamo, come si dice levato le tende, dando appuntamento alla mattina successiva a tutti coloro che ancora volevano giocare. Nelle Foto successive i Fossatesi in giro per Verona e immagini di giochi presentati da altre associazioni.

 

SEGUE PAGINA DUE

 

Warning: include(inc/footer.inc.php) [function.include]: failed to open stream: No such file or directory in D:\inetpub\webs\fossatoionicoit\T\tocati2008.php on line 304

Warning: include() [function.include]: Failed opening 'inc/footer.inc.php' for inclusion (include_path='.;C:\PHPVersions\PHP52\includes') in D:\inetpub\webs\fossatoionicoit\T\tocati2008.php on line 304